Ricetta siciliana: polpo bollito (o “purpu vugghiutu”) alla palermitana

Il polpo bollito (in Siciliano “purpu vugghiutu” o “purpu a stricasale”) è un piatto tipico di Palermo e di altre città costiere siciliane.

Questa ricetta, molto diffusa nel Palermitano, è una reminiscenza del passato marinaro di Palermo (e di altre località siciliane).

Un tempo venduto in strada dal cosiddetto “purparu”, veniva cucinato in enormi pentoloni dopo essere stato sbattuto con vigore sulle rocce in riva al mare. Il polpo veniva, poi, tirato fuori dal pentolone con un forchettone e tagliato a pezzi solo quando doveva essere consumato, di norma insaporito solo con del succo di limone.

I Palermitani di certo ricorderanno le tantissime bancarelle dei “purpari” che un tempo affollavano il lungomare di Mondello. Oggi non ci sono più ma per assaggiare il vero “purpu vugghiutu” basta recarsi nei mercati più famosi della città, come  la Vucciria o Ballarò.

Il polpo bollito resta uno dei cibi da strada siciliani più amati, assolutamente da assaggiare durante un viaggio in Sicilia.

Ricetta siciliana: polpo bollito alla palermitana (o "purpu vugghiutu")

Ricetta siciliana: polpo bollito (o “purpu vugghiutu”)

In Sicilia c’è anche un simpatico detto che ha per protagonista il polpo: “è comu u purpu: cchiù coci e cchiù diventa duru!” (che, tradotto, significa “è proprio come il polpo, più cuoce e più diventa duro!”).

Vi è venuta voglia di preparare questa ricetta siciliana leggera e sfiziosa? Ecco il procedimento da seguire per cucinare un polpo bollito da manuale.

Polpo bollito (o “purpu vugghiutu”): la ricetta siciliana

Ingredienti

  • Polpo fresco (900 grammi-1 chilo)
  • 2-3 limoni
  • 1 spicchio di aglio
  • Prezzemolo fresco q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

Lavate bene il polpo e mettetelo in una pentola riempita con dell’acqua.

Aggiungete il sale e portate il polpo ad ebollizione.

Il polpo sarà pronto quando diventerà più tenero (potete fare una prova infilzandolo con una forchetta). Solitamente più grande è il polpo, più lungo è il tempo di cottura.

A cottura ultimata, scolate il tutto ed adagiate il polpo bollito su un tagliere da cucina, per tagliarlo a pezzettini.

Ricordate di lasciar raffreddare il polpo bollito e di tagliare bene i tentacoli e aprire a metà la testa, privandola dello stomaco e delle parti non commestibili.

Pulite e affettate l’aglio, riducendolo in pezzi tagliati grossolanamente.

Condite il polpo con dell’olio extravergine di oliva, del succo di limone, l’aglio a pezzetti e qualche fogliolina di prezzemolo fresco.

Servite il vostro delizioso polpo bollito su un piatto da portata, guarnito di qualche fettina di limone e dei ciuffetti di prezzemolo fresco.

Ricetta siciliana: polpo bollito alla palermitana (o "purpu vugghiutu")

Ricetta siciliana: polpo bollito (o “purpu vugghiutu”)

Ricetta siciliana: polpo bollito alla palermitana (o "purpu vugghiutu")

Ricetta siciliana: polpo bollito (o “purpu vugghiutu”)

(Visited 971 times, 8 visits today)

Related Posts

About The Author

Add Comment

error: Protetto da Copyright - TheSicilianWay.it