Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Se volete raggiungere la Sicilia portando la macchina con voi,  la soluzione ideale è il traghetto con imbarco dell’auto. Ecco qualche consiglio utile per viaggiare con auto al seguito sui traghetti Napoli-Catania.

Come raggiungere la Sicilia con la propria auto al seguito

Un tempo per raggiungere la Sicilia la maggior parte dei viaggiatori usava il treno, perché i voli erano troppo costosi. Adesso i tempi sono cambiati, e non tutti sono disposti a passare decine di ore in treno per raggiungere la propria destinazione. Inoltre, i prezzi dei voli si sono notevolmente abbassati, e proprio per questo motivo anche in Sicilia il numero di passeggeri che passa per gli aeroporti dell’isola è in costante crescita.

Oggi però vi parliamo di come possa essere utile e conveniente arrivare (o partire) via mare, soprattutto se avete l’esigenza di portare la macchina con voi in Sicilia.

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Traghetto in avvicinamento al porto di Catania

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Traghetto in avvicinamento al porto di Napoli

Visto che si parlava di prezzi, come prima cosa va specificato che viaggiare con la nave è sicuramente meno costoso che con altri mezzi di trasporto.

Infatti, se viaggiate senza veicolo al seguito, il prezzo del viaggio è veramente conveniente.

Ovviamente viaggiare con la propria auto ha altri vantaggi ed è una comodità aggiuntiva, non solo durante un viaggio in Sicilia ma in generale.

Inoltre, girare in Sicilia con la propria auto, dotata di aria condizionata, soprattutto nella stagione estiva quando la temperatura può anche raggiungere i 40°C è sicuramente più piacevole che utilizzare i mezzi pubblici.

Per poter disporre di un mezzo proprio durante una vacanza in Sicilia, però, bisogna fare delle scelte ben precise durante la fase di pianificazione del viaggio.

Le opzioni sono le seguenti:

  1. Partire in auto attraversando il Bel Paese fino alla Calabria, e imbarcarsi sul traghetto da Villa San Giovanni a Messina (in alternativa da Reggio Calabria a Messina).
  2. Raggiungere la Sicilia con l’aereo e noleggiare un’auto una volta arrivati a destinazione.
  3. Imbarcarsi con la propria auto su uno dei traghetti che portano nei porti della Sicilia.

Traghetti per la Sicilia

Raggiungere la Sicilia via mare con i traghetti è una delle opzioni per i molti siciliani emigrati che rientrano in Sicilia per le ferie e per le migliaia di turisti che sempre più scelgono la Sicilia come meta per le proprie vacanze.

Per ragioni geografiche, i porti italiani con più rotte che portano in Sicilia si trovano nella costa occidentale della penisola, ovvero nel Mar Mediterraneo.

Genova, Livorno, Civitavecchia, Napoli e Salerno sono i porti più trafficati per numero di passeggeri verso la Sicilia.

Ovviamente non tutti i porti sopra citati sono collegati con i diversi approdi della Sicilia, e su ogni rotta operano una o più compagnie.

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Traghetto al porto di Catania

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Traghetto al porto di Napoli

Traghetto Catania-Napoli

La tratta da Napoli a Catania è famosa in quanto collega due città considerate “sorelle”.

Catania e Napoli sono legate da un rapporto che dura da secoli. In passato Catania e Napoli erano le città principali del Regno delle Due Sicilie.

Il legame tra le due città va oltre a quello politico di un tempo, è un legame culturale e perfino geografico. Da una parte abbiamo l’Etna e dall’altra il Vesuvio, le tradizioni culturali sono simili, in particolar modo la gastronomia. Persino calcisticamente le due città sono legate da un gemellaggio tra le due tifoserie.

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Traghetto in avvicinamento al porto di Napoli

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Traghetto in avvicinamento al porto di Napoli

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Traghetto in avvicinamento al porto di Catania

Il traghetto da Napoli a Catania è operativo tutto l’anno, ovviamente la frequenza delle navi può variare durante l’alta stagione così come i prezzi. La cosa certa è che durante l’anno almeno una corsa al giorno collega il porto di Catania a quello di Napoli, e viceversa.

Gli orari possono avere delle variazioni anche in base al giorno di partenza.

Ad esempio, la domenica in entrambe le direzioni le navi partono con qualche ora di anticipo rispetto agli altri giorni della settimana.

Tenete sempre in considerazione che, anche se in estate questa può sembrare una tratta turistica, in realtà è un collegamento prezioso per lo scambio delle merci che, come sappiamo, avviene tramite TIR, che la domenica non possono transitare in autostrada.

Anche la durata di navigazione può variare ma in linea generale la nave che collega Catania a Napoli impiega 12 ore per coprire le 233 miglia nautiche che separano le due città dei vulcani.

Di norma le partenze sono serali, con arrivi al mattino.

Al momento i traghetti che operano nella tratta da Napoli a Catania sono gestiti da un’unica compagnia di navigazione, la TTT Lines.

Acquistare il biglietto del traghetto da Napoli a Catania

Per quanto ovvio, come prima cosa vi suggeriamo di prenotare il biglietto del traghetto Napoli-Catania (o Catania-Napoli) con largo anticipo in modo da ottenere un prezzo migliore.

Naturalmente il biglietto è acquistabile sul sito della compagnia di navigazione carontetourist.it, così come nei numerosi altri siti di prenotazione di traghetti e viaggi.

Inoltre, è possibile acquistare il biglietto per il traghetto da Napoli a Catania e viceversa chiamando il numero verde della compagnia al 800.627414.

Un’altra opzione è quella di acquistare il biglietto presso una qualsiasi agenzia di viaggio o, in alternativa, direttamente nelle biglietterie della compagnia ubicate sia del porto di Napoli che in quello di Catania.

Imbarcare l’auto sul traghetto Napoli-Catania/Catania-Napoli

Prima di imbarcarsi sul traghetto per la Sicilia, bisogna adempiere ad alcune formalità.

Coloro che sono in possesso del biglietto possono direttamente raggiungere la banchina di partenza dei traghetti.

Quelli che, al contrario, sono in possesso solo della prenotazione di viaggio devono prima passare dalla biglietteria della compagnia di navigazione per prendere il biglietto.

Una volta che si è in possesso del biglietto si può raggiungere la nave.

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Banchina di imbarco del traghetto dalla Sicilia

Naturalmente questo tragitto è caratterizzato dalla presenza di cancelli e varchi in corrispondenza dei quali bisogna mostrare il biglietto per poter passare oltre. Saranno gli addetti del porto a indirizzarvi sulla banchina giusta e a fornirvi il nome della nave sulla quale vi imbarcherete.

Arrivati nel piazzale davanti alla nave, il personale vi darà istruzioni sulle tempistiche e le modalità di imbarco.

In linea generale, è richiesto ai viaggiatori con autoveicolo di presentarsi all’imbarco due ore prima della partenza. Se arrivate prima, potrebbe esservi chiesto di parcheggiare in attesa di istruzioni. Tendenzialmente prima vengono fatti imbarcare i mezzi pesanti.

Una volta arrivati sotto la nave, il personale vi indicherà da che parte andare con la vostra automobile. Potrebbe capitarvi di dover condurre la macchina su un ponte posto in un livello più basso oppure più in alto rispetto al livello di accesso. In questi casi è meglio che alla guida ci sia una persona che non tema le partenze in salita o le discese ripide.

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Imbarco traghetto per la Sicilia

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Garage del traghetto per la Sicilia

Vi sarà, inoltre, chiesto di parcheggiare in modo ordinato per motivi di spazio e di sicurezza. E’ raccomandato memorizzare il ponte nel quale si è lasciata la propria auto e la scala dalla quale si è saliti, dato che non sempre viene rilasciato il tagliando che indica dove avete parcheggiato la vostra auto.

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Tagliando per il parcheggio del traghetto

Lasciata l’auto negli appositi parcheggi del traghetto, potrete spostarvi a piedi negli ambienti della nave dedicati ai passeggeri.

Arrivati a destinazione il personale effettuerà le manovre neccesarie all’attracco della nave, successivamente inizieranno le operazioni di sbarco. In questa fase il consiglio che vi diamo è quello di ascoltare gli annunci dell’altoparlante. Il personale di bordo permetterà l’accesso ai diversi ponti della nave seguendo un ordine ben preciso, pertanto è inutile affollarsi sulle scale cercando di passare avanti.

Servizi sul traghetto da Napoli a Catania

A bordo del traghetto che collega Napoli e Catania, è possibile viaggiare semplicemente con il passaggio ponte usufruendo dei saloni comuni e delle varie panchine disposte all’interno della nave.

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Zona bar del traghetto per la Sicilia

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Interni traghetto per la Sicilia

Una seconda opzione è il posto poltrona: le navi dispongono di sale poltrone nella quali l’accesso è riservato solo a coloro che hanno acquistato questa tipologia di sistemazione.

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Interni traghetto per la Sicilia

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Sala poltrone traghetto per la Sicilia

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Sala poltrone traghetto per la Sicilia

Per chi, invece, preferisce viaggiare comodamente la soluzione più confortevole è la cabina.

La nave dispone di cabine esterne o interne, cioè con o senza oblò. Le cabine, inoltre, si distinguono in singole, doppie, triple o quadruple.

Sono disponibili anche cabine che consentono l’ingresso agli animali domestici (è previsto un prezzo maggiorato).

Il posto in sala poltrone o in cabina è acquistabile anche a bordo della nave, in base alla disponibilità residua.

Il traghetto da Napoli a Catania dispone del servizio bar e del ristorante self-service. La nave è dotata di tv satellitare e di un’area giochi per i bambini.

Come raggiungere il porto di Napoli: imbarco traghetti per Catania

Dei diversi porti di Napoli quello che interessa a noi, per il traghetto che giunge a Catania, è Calata Porta di Massa.

  • In auto bisogna prendere il raccordo autostradale della A1 verso “Napoli – Porto” e seguire le indicazioni. Il Varco Calata Porta di Massa si trova in Via Nuova Marina.

Per chi non viaggia con un mezzo proprio:

  • dalla stazione dei treni di Napoli il porto è raggiungibile con il tram numero uno.

  • dall’aeroporto, invece, è possibile raggiungere il porto con la linea Alibus.

Come raggiungere il porto di Catania: imbarco traghetti per Napoli

  • Chi arriva in auto da Messina o da Palermo e vuole raggiungere il porto di Catania percorrendo l’autostrada, deve imboccare l’uscita “Catania porto“.

  • Chi, invece, arriva in auto da Siracusa, deve uscire allo svincolo “Asse dei servizi” verso Catania Centro/Porto/Aeroporto. A questo punto basta seguire le indicazioni per il porto. L’ingresso del porto si trova alla fine della tangenziale nei pressi di una grande rotatoria.

  • Chi non viaggia con un proprio mezzo deve sapere che il porto dista circa un chilometro sia dalla stazione ferroviaria sia dal terminal bus di Catania, ed è raggiungibile sia tramite un pullman urbano che mediante i taxi.

Consigli di viaggio: traghetti da Napoli a Catania

Ecco alcuni consigli per chi decide di raggiungere la Sicilia con i traghetti da Napoli a Catania.

Come dicevamo prima, il traghetto da Napoli per Catania è un servizio che durante tutto l’anno viene usato prevalentemente dai trasportatori e da persone che per lavoro si spostano con i propri mezzi. Per ovvie ragioni, questa tipologia di viaggiatori è solita pianificare i propri viaggi con largo anticipo. Pertanto, consigliamo di prenotare con anticipo il vostro viaggio, soprattutto se vi spostate con un veicolo per potervi assicurare un posto libero e risparmiare sui costi del biglietto.

Per chi viaggia per la prima volta con il traghetto Napoli-Catania è fondamentale sapere che il passaggio ponte non garantisce un posto a sedere, e se vi presentate tardi può succedere di trovare tutti i posti occupati. Succede anche che qualcuno si sdrai e occupi più posti.

Inoltre, noterete che molte persone arriveranno munite di coperte o sacchi a pelo e proveranno a guadagnare un angolo comodo e appartato della nave per dormire.

Insomma, se siete degli “avventurieri” il passaggio ponte fa per voi.

Se amate la comodità, invece, spendete qualcosa in più e prenotate un posto in poltrona o in cabina. Le poltrone sono molto simili ai sedili di un pullman, un po’ più larghe ma di certo non dormirete comodissimi. Se volete dormire in totale comodità, ricordate che c’è sempre la cabina.

Per chi viaggia in piena estate, un altro consiglio utile è quello di non farvi ingannare dalla temperatura che trovate al momento dell’imbarco. Portate con voi una felpa o una coperta che, credeteci, vi serviranno una volta lasciato il porto.

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Alba dal traghetto

Come raggiungere la Sicilia in macchina: traghetto da Napoli a Catania

Alba dal traghetto

(Visited 61 times, 1 visits today)

Related Posts

About The Author

Add Comment

error: Protetto da Copyright - TheSicilianWay.it